Risotto ai funghi porcini e zafferano: la ricetta del primo piatto profumato

Risotto ai funghi porcini e zafferano: la ricetta del primo piatto profumato

Il risotto ai funghi porcini e zafferano è un primo piatto dal sapore delicato e molto gustoso: i funghi porcini, con il loro sapore unico, donano ancora più gusto al risotto con lo zafferano, oltre ad un aroma inconfondibile. Una pietanza ideale per l’autunno, da preparare per una cena o un pranzo in famiglia o con gli amici. Preparare questo risotto è davvero semplice: una volta cotti i funghi in padella, vi basterà tostare il riso con cipolla e olio facendo sfumare un bicchiere di vino bianco, aggiungete man mano il brodo caldo e, a metà cottura, unite lo zafferano. Ultimata la cottura del riso aggiungete il parmigiano grattugiato, il prezzemolo tritato e i funghi porcini, amalgamate e servite caldo. Ma ecco tutti i passaggi per realizzare la ricetta alla perfezione.

Come preparare il risotto ai funghi porcini e zafferano.

Prima di realizzare la ricetta preparate il brodo vegetale che vi servirà per la cottura del riso. Dedicatevi ai funghi: eliminate la terra dal gambo con un coltellino, puliteli delicatamente con un panno umido e tagliateli a fette. Mettete sul fuoco una padella con l’olio e uno spicchio d’aglio e lasciatelo imbiondire. Aggiungete poi i funghi mescolando con un cucchiaio di legno in modo delicato per non romperli.(1) Verso fine cottura aggiungete un po’ di sale e prezzemolo tritato e lasciate insaporire per altri 5 minuti. In una casseruola mettete l’olio e la cipolla tritata (2) e fatela imbiondire. Aggiungete poi il riso, fatelo tostare e sfumatelo con il vino bianco.(3)

Una volta che il vino sarà evaporato cominciate ad aggiungere il brodo e mescolate continuamente, aggiungendo altro brodo caldo per completare la cottura. Sciogliete lo zafferano in un po’ di brodo e versatelo nel riso a fine cottura, mescolando bene. Una volta cotto il riso aggiungete il parmigiano grattugiato,(4) mantecate e unite il prezzemolo (5) e i funghi porcini. Mescolate ancora per amalgamare al meglio i sapori. Servite il vostro risotto ai funghi porcini e zafferano ben caldi, aggiungendo magari un’altra spolverata di prezzemolo e del parmigiano in scaglie.(6)

Consigli.

Per realizzare questa ricetta è importante utilizzare funghi porcini di ottima qualità, da cuocere velocemente in padella, per mantenerne la consistenza e il profumo.

Potete preparare questo risotto anche con i funghi porcini secchi: per 4 persone ve ne occorreranno 2 bustine. Ammorbidite i funghi secchi in acqua tiepida, poi strizzateli e tritateli con la cipolla. Fate rosolare in una padella con dell’olio o con il burro, aggiungete il riso, fatelo tostare e poi aggungete il brodo bollente, nel quale avrete sciolto lo zafferano e portate il riso a cottura.

Al posto del brodo vegetale potete utilizzare anche il brodo di carne, anche se è preferibile quello vegetale, dal sapore più delicato.

Il riso migliore per preparare il risotto ai funghi porcini e zafferano è il carnaroli, perché ricco di amido ma, in alternativa, potete utilizzare anche il riso arborio.

Come conservare il risotto ai funghi porcini e zafferano.

Il risotto ai funghi porcini e zafferano va consumato al momento, potete però conservarlo per un giorno in frigo all’interno di un contenitore ermetico.

Fonte: Risotto ai funghi porcini e zafferano: la ricetta del primo piatto profumato

Lascia un commento